giovedì 6 marzo 2014

Consiglio di lettura

http://pascolovagante.wordpress.com



È un po' che conosco questo blog.
L'altro giorno, ho iniziato a rileggermi tutti i post sul treno ( grazie al furbofono) e per una di quelle strane coincidenze che capitano di tanto in tanto, alla sera sono venuto a sapere del passaggio, dalle nostre parti di un gregge vagante (600 capi circa)
Mi é difficile spiegare quel che provo quando leggo o sento queste storie, io figlio e discendente di pastori emigrati dalla sardegna a causa della scarsitá di pascolo... Queste donne e questi uomini che contro tutto e tutti continuano a portare avanti il lavoro forse più antico del mondo, spinti da una enorme passione, col solo desiderio di essere lasciati liberi di poter continuare a fare il loro lavoro. Queste persone per me sono degli eroi. 
Mi rendo conto di quanto sia difficile per chiunque capire perchè una persona decida di rinunciare a tutto (feste, ferie, un tetto e un lavoro di 8 ore e uno stipendio) ma se solo aveste visto brillere gli occhi di mio papà o di mio zio davanti ad un gregge, non avreste bisogno di altre parole.
La mia è la prima generazione della mia famiglia che non ha praticato la pastorizia. Un cugino (antonio) ha ricominciato da un po'.. Io, se gli dei mi assisteranno, voglio provarci.
Un abbraccio grande a tutti i pastori, e un augurio di trovare sempre erba verde e sostanziosa.

Nessun commento: