domenica 21 agosto 2011

Crauti!



giorni d'agosto, caldi, troppo caldi...
ti bolle anche la testa...
giorni che van bene per la roba che deve fermentare naturalmente...
cosa facciamo?
il bruss è già di là che aspetta la seconda formaggetta...
la pasta madre è lì che aspetta il rinfresco..
ma di nuovo, cosa facciamo?
I Crauti!
due Cavoli Cappuccio dell'orto, belli freschi e croccanti

Si tagliano a metà e poi si tritano fini, a julienne, nel senso della lunghezza

si aggiunge un buon pugno di sale grosso per ogni cavolo

...e si "massaggiano" energicamente fino a che non rilasciano tutta l'acqua...

durante la lavorazione si possono anche spezzare, in modo da facilitare la fuoriuscita del liquido...
poi si mettono a riposare pressati e ben coperti dalla loro acqua..
il giorno dopo si lavorano ancora un po'...
sono già buoni dopo un paio di giorni ma resistono fino a 7-8 settimane...
sono l'alternativa "nostrana" agli alimenti fermentati (soia e compagnia) che di solito arrivano dall'estremo oriente. con poca spesa, poco lavoro e la consapevolezza (sempre più importante) di sapere quel che si mangia.

PS li abbiamo lasciati a riposare vicino alla pasta madre, in modo che si aiutino a vicenda...


Nessun commento: